Come la scorsa settimana, anche questo giovedì arrivano 7 nuovi film al cinema e mi sembra di poter dire che c’è molta carne al fuoco.
Cominciamo dal ritorno sul grande schermo di un attore molto amato dai fan di casa Marvel (come la sottoscritta): Robert Downey Jr. Il suo nuovo ruolo lo vede nei panni del protagonista di “Dolittle”. Il film, diretto da Stephen Gaghan, si ispira ad una serie di libri pubblicati da Hugh Lofis a partire dagli anni ’20 del secolo scorso, già portati al cinema nel 1937 in un musical con Rex Harrison e poi nel 1997 con il titolo “Il Dottor Dolittle”: un grande successo con Eddie Murphy. La storia è quella di un celebre ed eccentrico veterinario dell’età vittoriana che, dopo la morte della moglie, vive in solitudine nella sua tenuta con degli animali esotici come unica compagnia. Una piccola curiosità: il film è stato girato nel 2018 ma pare che sia stato sottoposto a diverse riprese extra per via di reazioni negative ricevute alle proiezioni di prova.

A proposito di ritorni sul grande schermo, esce la commedia “Odio l’Estate” con Aldo, Giovanni e Giacomo… e non solo, perché nel ruolo delle loro mogli troviamo: Lucia Mascino, Carlotta Natoli e Maria Di Biase. Nel cast c’è anche Michele Placido. Torna anche lo “storico” regista dei film del trio: Massimo Venier, che dirige una storia di amicizia e sentimenti. Tre uomini, che non si conoscono, decidono di trascorrere le vacanze estive in un’isola, ognuno con la propria famiglia. Il problema è che scelgono la stessa meta estiva, la stessa spiaggia e si ritrovano anche ad affittare la stessa casa…tutti nello stesso periodo! Le musiche originali del film sono firmate da Brunori Sas.

Rimaniamo in tema di cinema italiano ma cambiamo genere con “Villetta Con Ospiti”, diretto da Ivano De Matteo. Il film si svolge in ventiquattro ore, nelle quali viene raccontata la storia di una famiglia borghese, residente in un paesino del Nord Italia. Di giorno nulla sembra turbare la loro vita tranquilla e benestante. Di notte, però, prevale il loro lato più oscuro e animalesco, che tinge la piccola provincia dei toni del noir. I sette protagonisti del film si macchieranno dei sette peccati capitali, cadendo in un vortice di perdizione e violenza. Nel cast: Marco Giallini, Michela Cescon, Massimiliano Gallo, Erika Blanc, Bebo Storti, Vinicio Marchioni.

Rimaniamo sul genere drammatico ma ci spostiamo negli Stati Uniti con “Il Diritto di Opporsi”, di Destin Daniel Cretton. Il film, che in originale si intitola “Just Mercy”, racconta una storia vera ed è tratto dall’omonimo romanzo autobiografico di Bryan Stevenson: un avvocato che ha scelto di impiegare la sua professione per lottare affinché le ingiustizie non rimangano impunite. Deciso a difendere tutti coloro che sono stati accusati ingiustamente, il primo caso che il giovane avvocato deve affrontare è un omicidio: una diciottenne è stata uccisa e l’unico sospettato è stato accusato e condannato a morte. Ci sono molte prove a suo favore ma ad incastrarlo c’è solo una testimonianza di un criminale, con tanto di movente per mentire. Il sospettato, nonostante questo, rischia la morte e il motivo forse è legato più al colore della sua pelle che ad un suo reale coinvolgimento nel delitto. Nel cast, tra gli altri: Michael B. Jordan, Jamie Foxx e Brie Larson.

Questa settimana esce anche l’attesissimo “Judy”, di Rupert Goold, che indica come favorita agli Oscar Renée Zellweger nei panni di Judy Garland. Si tratta di un film biografico che racconta gli ultimi mesi di vita della diva, quando erano passati 6 anni dal suo ultimo film e, dipendente dall’alcool e dai farmaci e col rischio di perdere la custodia dei figli, accettò controvoglia una serie di spettacoli al Talk of The Town, locale notturno molto popolare a Londra. Lo spunto per il film arriva dallo spettacolo teatrale “End of the Rainbow”. Il racconto affronta il duro trattamento che Judy Garland ha ricevuto dalla MGM negli anni ’30 e ’40. Lo studio la sottoponeva ad una dieta rigorosa e le faceva somministrare farmaci per controllare il suo peso e aiutarla a dormire o a rimanere sveglia; farmaci per i quali poi sviluppò una dipendenza.

Cambiamo decisamente genere e ci buttiamo sul thriller d’azione con “Underwater”. Il film, con Kristen Stewart e Vincent Cassel, racconta la storia di un gruppo di ricercatori in una base sul fondo dell’oceano che vengono colpiti da un terremoto che sconquassa i fondali e forse risveglia una creatura alquanto misteriosa e pericolosa. Il film ricorda, in qualche modo, la saga di Alien… ma, in fondo, si può ben capire come le storie ambientate sul fondo dell’Oceano possano ben richiamare quelle ambientate nello spazio. Giusto qualche piccola curiosità: le riprese sono iniziate e finite nel 2017 ma, a causa dell’acquisto della 20th Century Fox da parte della Disney, l’uscita è slittata al 2020. Gli attori indossavano tute ermetiche per le scene subacquee. Ogni tuta pesava circa 64 kg!

Per finire, esce anche “Una Storia d’Arte”, di Marco Pollini. Racconta la vicenda di Elvira, settantenne borghese ricca e con molti vizi, e di Antonio, un ragazzo di vent’anni che lavora come idraulico. Una donna elegante e colta e un giovane, apparentemente grezzo e ignorante, che hanno una cosa in comune: una forte passione per l’arte.

…Buon cinema a tutti!

 

Seguimi su:
www.facebook.com/VISIONAIRLauraBuffa
@VISIONAIRLauraB
Instagram – visionair.fm

Author: VISIONAIR

Share This Post On
468 ad