Le novità al cinema questa volta sono solo quattro. Anzi: tre più una… nel senso che, di solito i nuovi film escono di giovedì ma uno in realtà è uscito lunedì 3.

Cominciamo proprio da qui. Si tratta di “Promare”, un film d’animazione giapponese diretto da Hiroyuki Imaishi, che racconta di come in trent’anni la Terra sia stata messa in ginocchio da una strana calamità: metà della popolazione è stata uccisa da alcuni incendi causati dalla combustione umana. La popolazione, a causa di una mutazione genetica, ha acquisito capacità pirocinetiche. Alcuni di loro usano questa abilità per seminare caos, altri invece per fare del bene. Insomma… l’eterna lotta tra il bene e il male ma con risvolti incendiari, oserei dire.

Rimaniamo nell’ambito dell’azione con un film molto atteso: “Birds of Prey”, ovvero il film su Harley Quinn, personaggio dell’universo DC Comics interpretato da Margot Robbie. Diretta da Cathy Yan, la storia è ambietata quattro anni dopo gli eventi di “Suicide Squad”. Conclusa la storia col suo amato Joker, Harley cerca di superare la rottura e si ritrova a Gotham per la prima volta sola e scopre l’indipendenza. Purtroppo, però, il suo passato sentimentale le ha procurato non pochi nemici, primo tra tutti il temibile re del crimine Black Mask, interpretato da Ewan McGregor. L’ex fidanzata di Joker incontra altre tre super eroine: Black Canary (personaggio della serie tv “Arrow), Huntress (violenta vigilante notturna che ha avuto diverse versioni e, in una di queste, era addirittura la figlia di Bruce Wayne) e l’agente di polizia Renée Montoya (che conosce bene chi ha seguito la serie tv “Gotham”). Tutte sono nel mirino di Black Mask e, nonostante le loro diversità, si uniranno per combattere il loro nemico comune. La DC Comics crede così tanto in questo progetto da avere in programma la pubblicazione di un comic book basato sul film.

Cambiamo totalmente genere con un film italiano “Il Ladro di Giorni” di Guido Lombardi e con Riccardo Scamarcio. E’ la storia di Salvo, un ragazzo di undici anni, che vive in Trentino con gli zii e non vede suo padre Vincenzo da sette anni, dal giorno in cui fu portato via dai carabinieri dalla loro casa in Puglia. Vincenzo, sconta la sua pena e, uscito di prigione, decide di andare a trovare Salvo il giorno della sua prima comunione. Il bambino riconosce a fatica suo padre, di conseguenza Vincenzo desidera passare più tempo con lui e decide di fare un viaggio insieme a Salvo verso il sud. Il viaggio sarà pieno di deviazioni e fuori programma, di ricordi d’infanzia e di nuovi incontri. Il tempo trascorso insieme al padre metterà Salvo di fronte a tante verità e segreti nascosti del passato di Vincenzo, ma sarà l’occasione per tornare a conoscere e a voler bene a suo padre. Una curiosità: come nei racconti più classici del genere, Augusto Zazzaro, che fa la parte del bambino, non aveva mai recitato prima. Non era andato al provino per avere il ruolo ma per accompagnare un amichetto. Come dice una persona che conosco: “Amici, amici… e poi ti ruban la bici”! Si fa per ridere, eh!

Per finire esce anche il francese “Alice e il Sindaco”. Il film, diretto da Nicolas Pariser, è la storia del sindaco di Lione, Paul Théraneau (interpretato da Fabrice Luchini) in preda ad una crisi esistenziale. Dopo anni di attività politica, l’uomo non ha più nessuna idea sul da farsi. Per far fronte a questo problema, ingaggia una giovane e brillante filosofa. Il dialogo tra i due, completamente opposti l’uno all’altro, permetterà loro di avvicinarsi, confrontarsi e sconvolgere le loro solide certezze.

 

Seguimi su:
www.facebook.com/VISIONAIRLauraBuffa
@VISIONAIRLauraB
Instagram – visionair.fm

Author: VISIONAIR

Share This Post On
468 ad