L’Orso d’Oro della 69° edizione del Festival di Berlino è andato al film “Synonymes” di Nadav Lapid. Il premio della Giuria se lo è aggiudicato “Grace a Dieu” di Francois Ozon. Il riconoscimento per la miglior regia è stato assegnato ad Angela Schanelec per il film serbo-tedesco “I Was At Home, But”. Il premio per la miglior attrice è andato a Yong Mei per l’interpretazione in “So Long, My Son”. Miglior attore Wang Jingchun per lo stesso film. Il premio Alfred Bauer, al film più innovativo, è stato assegnato a “System Crasher” di Nora Fingscheidt. Da segnalare il riconoscimento per la miglior sceneggiatura assegnato a “La Paranza Dei Bambini”, film di Claudio Giovannesi tratto dal libro omonimo di Roberto Saviano, che ne è anche sceneggiatore insieme allo stesso regista e Maurizio Braucci.

 

Seguimi su:
www.facebook.com/VISIONAIRLauraBuffa
+VISIONAIR- Laura Buffa
@VISIONAIRLauraB
Instagram – visionair.fm

Author: VISIONAIR

Share This Post On
468 ad