Commedia 2020
Regia: Francesco Fanuele (primo lungometraggio da regista)
Cast: Stefano Fresi, Max Tortora, Silvia D’Amico, Fotini Peluso, Agnese Nano.

 

Ho appena visto “Il Regno”, commedia del 2020 diretta da Francesco Fanuele e disponibile su Amazon Prime Video.  Il film racconta di Giacomo, un autista dell’ATAC, la società di trasporti romana, che alla morte del padre viene convocato dal suo avvocato in una vecchia tenuta fuori porta. Il padre, che lo aveva cacciato di casa insieme alla madre molti anni prima, gli ha lasciato in eredità tutti i suoi possedimenti. Fino a qui: tutto bene. Il fatto è che nella sua tenuta di campagna si è costituita una piccola comunità che vive secondo tradizioni medioevali. Suo padre si era autoproclamato re e lui ne diviene il successore.
Questa commedia è il primo lungometraggio del regista e, ahimé, si vede… nel senso che l’idea è molto interessante e potrebbe dare spunto a tante situazioni divertenti ma che potrebbero anche far riflettere sulla nostra società e sul nostro modo di vivere, però la sensazione è quella di seguire una narrazione inconcludente. Tanti spunti interessanti lanciati e abbandonati. Un’occasione mancata. Mi spiace. Mi spiace davvero. Stefano Fresi è sempre bravissimo e in parte. Anche gli altri attori del cast (Max Tortora, Silvia D’Amico, Fotini Peluso e la ritrovata Agnese Nano) fanno egregiamente il loro lavoro. Sì, magari Tortora a volte è un po’ eccessivo… ma ci sta. Purtroppo ciò che non funziona è lo sviluppo della storia, che sembra gettata a casaccio. La confezione è molto bella e i titoli di testa davvero notevoli. Li ho apprezzati moltissimo. Come voi sapete però, ciò che nelle mie recensioni ciò che conta non è tanto la confezione (che pure ha la sua grandissima importanza), ma è la narrazione e la godibilità della storia, nel suo complesso, per lo spettatore. Peccato che il rapporto tra il protagonista e la sorella sia solamente abbozzato. Peccato che non si spinga mai davvero l’acceleratore né sulla comicità, né sulla critica sociale. Sembra che tutto galleggi un po’ a casaccio sulla superficie. Perfino il finale sembra appiccicato con lo scotch all’improvviso. Mi spiace. Mi spiace veramente tanto scrivere queste cose… mi dispiace per la storia e anche per gli attori, Stefano Fresi in testa, che meritavano molto di più.

 

Seguimi su:
www.visionair.fm
Facebook: VISIONAIRLauraBuffa
YouTube: VISIONAIR – LauraBuffa
Twitter: @VISIONAIRLauraB
Instagram: visionair.fm

Author: VISIONAIR

Share This Post On
468 ad