AUTORE: Robert Kirkman
REGIA: Jeff Allen
CAST VOCI ORIGINALI: Steven Yeun, Sandra Oh, J.K. Simmons, Zachary Quinto, Seth Rogen, Walton Goggins, Sonequa Martin-Green, Zazie Beetz, Djimon Hounsou, Mark Hamill (…)
GENERE: animazione, thriller, fantascienza, drammatico

Ciao a tutti voi amici visionari, che come me amate il cinema e le serie tv! Io sono Lauretta Buffa di visionair.fm e questo #visioselfie è dedicato a “Invincible”, disponibile su Amazon Prime Video.
Non fatevi ingannare dal fatto che si tratti di animazione perché… sì, è tratta da un fumetto (che ha trovato la sua conclusione nel 2018) ma no, non è decisamente un cartone animato dedicato ai bambini che racconta le gesta eroiche e “sfavillanti” di un gruppo di supereroi. C’è di più. Molto di più. Tanto che, nella descrizione, gli aggettivi usati sono: thriller, drammatico e anche horror. Mentre scrivo lo sto ancora guardando e fino ad ora forse ho visto dello splatter ma del vero e proprio horror ancora no. Meno male… altrimenti sarei costretta ad abbandonare la visione. Non sopporto l’horror: non mi fa dormire la notte.
La serie racconta la storia di un adolescente che però non è un normale adolescente, perché è figlio di una terrestre e del più potente supereroe del pianeta che arriva da un altro mondo. Il ragazzo “sviluppa” i suoi poteri in ritardo rispetto ai coetanei del pianeta paterno e noi lo vediamo alle prese con la sua crescita… in tutti i sensi. Non è tutto qui, perché al centro della storia c’è anche un mistero da risolvere: un sensazionale omicidio plurimo (chiamiamolo così per non spoilerare troppo).
Il racconto è duro, violento e serio. Non è una favoletta colorata. E’ serio perché prova a raccontare quali potrebbero essere i problemi reali della vita di una persona in quella situazione.
La serie è stata creata da Robert Kirkman, lo stesso della più famosa e longeva “The Walking Dead”. Anche la durata degli episodi non è quella classica. Di solito le puntate per le serie animate sono di 22 minuti. Queste ne durano 45. Una via di mezzo tra l’animazione e le puntate delle serie live action, che durano in media circa 50 minuti. I primi tre episodi della serie sono disponibili dal 26 marzo e ogni venerdì ne verrà aggiunto uno nuovo, fino al finale di stagione previsto per il 30 aprile 2021.
Cosa ne penso? Da non perdere! Una storia matura, disegnata con un tratto adulto… in tutti i sensi, sia visivamente che dal punto di vista della narrazione. Una menzione speciale per la “sigla” che, nel momento in cui sto scrivendo, è solo un cartello con il titolo “invincibile” che appare nel momento in cui uno dei protagonisti sta per dire la parola “invincibile”. La parola non si sente ma appare la scritta. Ancora più interessante è il fatto che ogni volta che appare, il cartello sembra riempirsi sempre più di schizzi di sangue.
Si vede che la produzione punta in alto: nella versione in lingua originale i personaggi sono doppiati da attori come J. K. Simmons (Omniman) e Sandra Oh (la madre di Invincible) giusto per fare i nomi legati ai genitori del protagonista. Tra il “parco voci” vi segnalo quella del sarto dei supereroi che, in originale, è Mark Hamill (il mitico Luke Skywalker di “Star Wars”).
Personalmente io mi diverto un mondo a trovare le similitudini tra gli eroi raccontati nella serie e quelli ben più famosi di casa Marvel e di casa DC Comics… e vi assicuro che ce ne sono parecchie. Omniman, per esempio, è una chiara allusione a Superman: entrambi vengono da un altro pianeta.
Continuerò a guardare questa serie e ve la consiglio molto volentieri.

Seguimi su:
www.visionair.fm
Facebook: VISIONAIRLauraBuffa
YouTube: VISIONAIR – LauraBuffa
Instagram: visionair.fm
Twitter: @VISIONAIRLauraB

Author: VISIONAIR

Share This Post On
468 ad