REGIA: Roland Emmerich
SCENEGGIATURA: Roland Emmerich, Spenser Cohen, Harald Kloser
PIATTAFORMA: Prime Video + Sky Cinema
DISTRIBUZIONE ITALIANA: 01 Distribution
CAST: Halle Berry, Patrick Wilson, John Bradley, Michael Peña, Charlie Plummer, Kelly Yu, Donald Sutherland, Maxim Roy.
GENERE: disaster movie, fantascienza, drammatico, avventura

Guarda la videorecensione di “Moonfall”

“Moonfall” vede Roland Emmerich tornare a dirigere un film di fantascienza e, per la precisione, un “disaster movie” e lo fa avendo a disposizione anche un cast di tutto rispetto. Emmerich è uno specialista del genere. Le premesse erano tutte buone. Poteva anche essere originale parlare di una teoria complottista secondo la quale la luna sarebbe una megastruttura. “Ah!!! Gomblotto!!!”, potrebbero gridare George Lucas e i suoi eredi: la Luna è la Morte Nera “en travestì”! Voi mi direte “ma è una citazione!”. E vabbè. Lasciamo perdere poi che la navicella entri nella Luna/Morte Nera e, ad un certo punto, riproponga paro paro l’inquadratura e il movimento di camera del caccia X Wing all’attacco della megastruttura di lucasiana memoria. Può essere un’altra citazione per via di un grande amore per “Star Wars”. Il problema è che tutto ciò che mi rimane della visione di “Moonfall” è proprio questo. Mi dispiace, ma questo è proprio un filmaccio. Non sto ad approfondire e a discutere alcuni scivoloni macroscopici come la Luna, che entra nell’atmosfera della Terra e poi torna subito indietro in tempo zero, ripristinando all’istante la presenza di ossigeno e di condizioni normali per la vita. I rapporti tra i personaggi sono appena abbozzati e, spesso, malamente.
I dialoghi sono imbarazzanti: banali e conditi di stereotipi militar/patriottici e smelensaggine ai limiti della carie. Ad un certo punto c’è anche una battuta nella quale, spiegando chi da in prestito cosa per far partire la missione, in cui alla NASA si dice “il vettore ce lo danno gli amici cinesi”. Non ricordo se fosse davvero il vettore… ma tanto credo che nemmeno chi ha scritto la sceneggiatura se lo ricordi! “Gli amici cinesi?!” Visto il momento storico ho pensato “Strano”. E avevo ragione. Controllando, ho visto che la produzione vede insieme Stati Uniti, Canada e Cina! Et voilà: spiegato l’arcano! Cosa ne penso? E’ un concentrato del peggio di tutti i disaster movie che ho visto in tutta la mia vita. Su Facebook ho scritto anche di peggio, perché ho scritto mentre lo stavo guardando. Questo già la dice lunga sul mio coinvolgimento durante la visione. Un disaster movie… nel vero senso della parola!

Seguimi su:
www.visionair.fm
Facebook: VISIONAIRLauraBuffa
YouTube: VISIONAIR – LauraBuffa
Instagram: visionair.fm
Twitter: @VISIONAIRLauraB

Author: VISIONAIR

Share This Post On
468 ad