Ci ha lasciati Christopher Plummer. L’attore, famosissimo per essere stato il capitano Von Trapp di “Tutti Insieme Appassionatamente” è morto nella sua casa di Weston, nel Connecticut. La sua lunga carriera cominciò negli anni ’50 come attore shakespeariano. Solo in seguito si avvicinò al cinema. Debuttò sul grande schermo nel 1958 accanto a Henry Fonda e Susan Strasberg in “Fascino del Palcoscenico”, diretto da Sidney Lumet. Il grande successo arrivò nel 1965 quando, al fianco di Julie Andrews, interpretò il padre di una famiglia “canterina” in fuga dal nazismo in “The Sound of Music” (titolo originale di “Tutti Insieme Appassionatamente”). Inizialmente riluttante ad accettare la parte, in una recente intervista al Guardian aveva rivelato di esser andato su tutte le furie quando aveva appreso che, quando cantava, sarebbe stato doppiato. Tra i suoi tantissimi film ricordiamo che nel 1977, accanto a Ernest Borgnine e Laurence Olivier, fu diretto da Franco Zeffirelli in “Gesù di Nazareth”. Plummer nel 19991 era anche entrato nel mondo di Star Trek interpretando il generale Chang in “Rotta Verso L’Ignoto”, sesto film del popolare franchise. Dopo la candidatura all’Oscar nel 2010 per “The Last Station”, nel 2012 aveva conquistato l’ambita statuetta come miglior non protagonista in “Beginners”: il ruolo del padre gay lo aveva fatto diventare a 82 anni l’attore più anziano a vincere il premio. Il suo ultimo lavoro è del 2017: era stato chiamato a rimpiazzare Kevin Spacey, caduto in disgrazia dopo le accuse di molestie sessuali, in “Tutti I Soldi del Mondo”, film di Ridley Scott sul rapimento Getty. Aveva 91 anni.

Seguimi su:
www.visionair.fm
Facebook: VISIONAIRLauraBuffa
YouTube: VISIONAIR – LauraBuffa
Instagram: visionair.fm
Twitter: @VISIONAIRLauraB

Author: VISIONAIR

Share This Post On
468 ad