Guarda il video: “La voce di Darth Vader affidata all’intelligenza artificiale”

La voce di Darth Vader cambia per restare uguale per sempre. James Earl Jones, l’attore novantunenne che ha prestato la voce al personaggio per 45 anni, ha accettato di passare il testimone ad un’intelligenza artificiale in grado di pronunciare le battute con lo stesso inconfondibile timbro. Tutto ciò è possibile utilizzando il software della start up ucraina Respeecher.
La Skywalker Sound, che si occupa dell’audio delle produzioni della saga di Star Wars, ha già utilizzato questo tipo di effetto speciale – se vogliamo chiamarlo così – per generare la voce della versione più giovane di Luke Skywalker in “The Mandalorian” e “The Book of Boba Fett”, disponibili su Disney+, usando parole dette della voce dell’attore Mark Hamill ed estratte da trasmissioni radiofoniche, interviste e doppiaggi. Per carità, posso capire la necessità di invecchiare o ringiovanire una voce… ma crearla rubando, di fatto, pezzi di discorsi pronunciati dagli attori, non mi sembra eticamente una gran cosa. D’altra parte, in questo caso, è anche vero che James Earl Jones, novantunenne, in alcune interviste ha spiegato che vorrebbe mantenere in vita Lord Vader ma che, per lui, sarebbe anche arrivata l’ora di abbandonare il personaggio e la produzione si verrebbe così a trovare nella necessità di studiare una soluzione.

Seguimi su:
www.visionair.fm
Facebook: VISIONAIRLauraBuffa
YouTube: VISIONAIR – LauraBuffa
Instagram: visionair.fm
Tik Tok: VisiOnAir.fm
Twitter: @VISIONAIRLauraB

Author: VISIONAIR

Share This Post On
468 ad