Ryan Reynolds gira a Taranto.
Riparte il progetto Bad Boys 3.
Un horror italiano allo Screamfest.
Milano: il cinema all’ospedale Niguarda.

 

Se avete visto inseguimenti ed esplosioni a Taranto, non vi preoccupate: è tutto sotto controllo. In città si stanno girando sequenze spettacolari in occasione delle riprese di “Six Underground”, il film targato Netflix diretto da Michael Bay con Ryan Reynolds, Melanie Laurent, Dave Franco, Manuel Garcia-Rulfo, Adria Arjona e Corey Hawkins. Il film ha un budget da 150 milioni di dollari e al momento è il più costoso mai prodotto da Netflix. Le riprese a Taranto proseguiranno fino al 6 ottobre.

Rimaniamo in tema di film d’azione perché dopo diversi stop nel corso del 2017, riparte il progetto “Bad Boys 3”. Il seguito del poliziesco con Will Smith e Martin Lawrence l’ultima volta si era arenato a causa dell’abbandono del regista, Joe Carnahan, che aveva anche firmato la sceneggiatura. I lavori ora dovrebbero ripartire con un nuovo copione e, se tutto va bene, si arriverà sul set all’inizio dell’anno prossimo per un’uscita prevista nel 2020. Al timone ora c’è un duo belga formato da Adil El Arbi e Bilall Fallah.

Quest’anno ci sarà un film italiano allo Screamfest, il più importante festival cinematografico dedicato all’horror indipendente degli Stati Uniti, in programma dal 9 al 18 ottobre. Si tratta di una produzione low budget di tre registi torinesi (Alessandro Antonaci, Stefano Mandalà e Daniel Lascar). Si intitola “You Die – Scarica l’App, Poi Muori” e racconta di un’applicazione maledetta che uccide entro 24 ore il proprietario del telefono sulla quale viene installata, a meno che questi non la faccia scaricare a sua volta a un’altra persona, resettando il conto alla rovescia e guadagnando così altre 24 ore.

Cambiamo decisamente argomento perché il 13 novembre, dopo Roma, anche a Milano aprirà una sala cinematografica dentro un ospedale. La sala verrà aperta all’ospedale Niguarda e sarà non solo allestita ma anche sostenuta dalla programmazione di contenuti e dall’aiuto di volontari Disney. Insieme alla scuola di lingue “InLingua” e al corso “Disney English”, invece, lo Spazio Vita di Niguarda diventerà sede di un innovativo metodo didattico e di inclusione che vede al centro bambini con difficoltà motorie a causa di lesioni spinali.

 

Seguimi su:
www.facebook com/VISIONAIRLauraBuffa
+VISIONAIR- Laura Buffa
@VISIONAIRLauraB
Instagram – visionair.fm

Author: VISIONAIR

Share This Post On
468 ad