Gene Wilder è morto nella sua casa di Stamford, in Connecticut, a causa di alcune complicanze dovute all’Alzheimer, di cui era malato dal 1989. L’attore e sceneggiatore americano, uno dei più amati di tutti i tempi, aveva 83 anni.
Il suo vero nome era Jerome Silberman. Terminati gli studi universitari negli Stati Uniti, Wilder si trasferì in Inghilterra, dove frequentò la Bristol Old Vic Theatre School, avvicinandosi per la prima volta al mondo dello spettacolo. Durante il soggiorno nel Regno Unito, frequentò anche una scuola di scherma, disciplina che gli tornerò utile al rientro negli Stati Uniti dove, per mantenersi, tenne proprio lezioni di scherma. In seguito iniziò a recitare nei teatri off-Broadway, entrando a far parte dell’Actor’s Studio. L’esordio sul grande schermo arriva nel 1967 con il film “Gangster Story” di Arthur Penn. La svolta per la sua carriera però arrivò grazie al sodalizio con Mel Brooks.

Seguimi su:
www.visionair.fm
www.youtube.com/user/VISIONAIRLauraBuffa
www.facebook.com/VISIONAIRLauraBuffa
+VISIONAIR- Laura Buffa
@VISIONAIRLauraB

Author: VISIONAIR

Share This Post On
468 ad