Comincia a trapelare qualche dettaglio a proposito della seconda stagione di “Westworld”, che arriverà nel 2018. La prima notizia a trapelare è quella di un ruolo fisso per Louis Herthum, che è apparso in sei dei dieci episodi della prima stagione nei panni di Peter Abernathy, il padre “confuso” di Dolores (Evan Rachel Wood). Promossa ad un ruolo fisso nel cast anche Talulah Riley, che riprenderà il ruolo di Angela: l’addetta all’accoglienza dei nuovi visitatori del parco.

A proposito di voci e di teorie, i fan in rete si stanno scatenando in attesa del 16 luglio, data prevista per l’arrivo i televisione della settima stagione de “Il Trono di Spade”. Durante un’intervista con The Daily Beast, Nikolaj Coster-Waldau (Jamie Lannister) si è fatto sfuggire delle dichiarazioni importanti a proposito del rapporto del suo personaggio con la sorella Cersei (Lena Headey) e con la guerriera Brienne (Gwendoline Christie). L’attore ha accennato a questo “triangolo” che potrebbe allargarsi perché Cersei avrà un altro pretendente. Probabilmente si tratterà di Euron Greyjoy, che vuole unire le forze con la regina contro i rivali Stark.
A questo proposito tra i fan si è diffusa una teoria secondo la quale Jaime finirà con l’uccidere la sorella Cersei per il bene dei Sette Regni e per salvare Brienne. Lo suggerirebbe la profezia di Maggy la Rana, che fino ad ora si è realizzata (ricordate la storia dei tre figli le cui corone sarebbe state d’oro come i loro sudari?). Nei libri di George R. R. Martin, in effetti, la profezia non finisce lì ma va avanti e dice: “E quando sarai annegata nelle tue stesse lacrime, il fratello minore (Tyrion ma potrebbe essere anche Jaime) chiuderà le mani attorno alla tua gola bianca e stringerà finché non sopraggiungerà la morte”.
Aspettando la data della messa in onda della settima stagione, godiamoci il nuovo teaser: https://www.youtube.com/watch?v=JxWfvtnHtS0&t=7s

Intanto questa domenica andrà in onda l’ultima delle 4 puntate di “Ignoto 1 – Yara, DNA di un’indagine”. Non si tratta di una fiction ma di un documentario in 4 parti sulla vicenda Gambirasio. Il documentario si concentra sull’aspetto scientifico dell’indagine: il grandissimo lavoro di ricerca e di analisi che è stato fatto nel caso Yara viene raccontato con un linguaggio chiaro, semplice e divulgativo. Si tratta di una produzione internazionale, che vede in campo insieme BBC e Sky.

Seguimi su:
www.visionair.fm
www.youtube.com/user/VISIONAIRLauraBuffa
www.facebook.com/VISIONAIRLauraBuffa
+VISIONAIR- Laura Buffa
@VISIONAIRLauraB

Author: VISIONAIR

Share This Post On
468 ad