La settimana scorsa, in diretta su Radio Capital, avevo parlato dei prossimi impegni sul piccolo schermo di Benedict Cumberbatch che sarà impegnato nella miniserie della BBC tratta dal romanzo “The Child In Time” di Ian McEwan. Non sarà l’unico impegno televisivo per l’attore perché sarà anche il protagonista di “Melrose”, una miniserie di Showtime basata sui romanzi di di Edward St. Aubyn. Nei cinque episodi ordinati, Cumberbatch interpreterà Patrick Melrose, un playboy aristocratico che si affida a sostanze stupefacenti per cancellare i brutti ricordi d’infanzia lasciati da un padre violento. Le riprese inizieranno in agosto.

Rimaniamo in Europa perché, nei giorni scorsi, Netflix aveva organizzato a Berlino il “See What’s Next”: un evento per promuovere la propria offerta di contenuti originali. Il servizio di video in streaming ha presentato la sua prima serie italiana. Si tratta di “Suburra”, crime thriller diretto da Michele Placido, presente all’evento insieme ai protagonisti Alessandro Borghi e Filippo Nigro. Prodotta da Cattleya, ripresenta un po’ lo stesso tipo di narrazione e le qualità che hanno reso “Gomorra” un grande successo internazionale. “Suburra” sposta l’azione a Roma e racconta in dieci episodi una lotta per il potere tra tre realtà locali: lo stato, la criminalità organizzata e la chiesa .

Seguimi su:
www.visionair.fm
www.youtube.com/user/VISIONAIRLauraBuffa
www.facebook.com/VISIONAIRLauraBuffa
+VISIONAIR- Laura Buffa
@VISIONAIRLauraB

Author: VISIONAIR

Share This Post On
468 ad